Acqua minerale Tesorino e Upco International: fidanzamento italo-canadese

FIRENZE – Cosa hanno in comune un’acqua minerale con un’applicazione digital communication? A spiegarlo, nella pratica, è la holding alimentare Mlc, proprietà della Sorgente Tesorino. A breve chi acquisterà una confezione da sei bottiglie di acqua Tesorino avrà la possibilità di scaricare l’App di Upco e, in più, avrà un codice che consentirà di ottenere un ristorno immediato in denaro sul prezzo pagato per il prodotto, disponibile nel nuovo portafoglio digitale. Tale iniziativa di “marketing” è il risultato dell’accordo raggiunto tra Upco e Tesorino. La società che ha acquisito l’estrazione dell’acqua Tesorino, una delle più pregiate acque minerali che sgorga sulle colline toscane (intorno a Montopoli in Val d’Arno e San Miniato) si è legata, infatti, a Upco International Inc. di Vancouver, leader nelle nuove tecnologie di comunicazione globale con tecnologia Blockchain per pagamenti on line. Upco International Inc. di Vancouver, quotata ben in tre borse, Toronto (UPCO), New York (UCCPF), Francoforte (U06), è un “gioiello tecnologico”, ideato e costruito da un giovane brillante imprenditore italiano, Andrea Pagani.

«Crediamo che per differenziarsi sia necessario non solo fornire un’acqua pura e di qualità ma anche che su quell’acqua debba potersi innescare una diversa esperienza di acquisto – commenta Vittorio Noti, responsabile rapporti con l’estero di Mlc srl –. La nostra è una scelta assolutamente innovativa, che guarda oltre e anticipa una rivoluzione nel mondo delle aziende, del marketing ma anche in quello dei consumatori. Ci tengo a sottolineare che questa novità si va a sommare agli accordi stretti con importanti catene della grande distribuzione, raggiunti da quando abbiamo preso la guida della sorgente. È solo uno dei primi passi di avvicinamento tra Mlc e Upco International: è allo studio la possibilità per un’acquisizione di una quota capitale di Mlc da parte di uno dei maggiori azionisti della Upco International».

«Il nostro accordo con Sorgente Tesorino rappresenta un passo importante per la nostra strategia di marketing e la estenderemo anche ad altri prodotti – spiega Andrea Pagani, fondatore di Upco International -. Con l’imminente aggiunta di servizi di pagamento blockchain, gli utenti Upco, sia IOS che Android, saranno in grado di inviare fatture, approvare pagamenti, trasferire fondi internazionali, convertire valute internazionali, tracciare trasferimenti e pagamenti, consentire ai venditori di condividere in modo sicuro le informazioni dell’account con i loro clienti».

 

La storia della Sorgente Tesorino, che sgorga sulle colline toscane intorno a Montopoli in Val d’Arno e San Miniato, è iniziata nel 1941 quando per la prima volta ha avuto inizio l’estrazione dell’acqua, attività che è proseguita negli anni per arrivare fino a oggi, con una produzione di 3milioni di bottiglie di acqua l’anno (tra quella naturale e quella leggermente frizzante), un ciclo e una linea di imbottigliamento automatizzati. L’acqua Tesorino vanta alcuni riconoscimenti: ha vinto il premio come miglior acqua effervescente a Parigi nel 2004 e a Praga nel 2005. La sorgente custodisce un vero tesoro sotterraneo, costituito dalla falda minerale, composta per lo più da sabbie finissime risalenti all’era del Pliocene che contribuiscono a rilasciare un equilibrato contenuto di sali minerali. In quell’epoca la zona di Montopoli era sommersa dal mare e quando nelle ere successive si è ritirato, sono rimaste conchiglie e sabbie in grado di filtrare l’acqua, mineralizzandola. Le proprietà dell’acqua Tesorino sono comprovate da moltissimi studi sanitari di livello universitario.

Precedente La tubercolosi oggi Successivo Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla