CHL acquisizione Aplos

FIRENZE – Sottoscritto un accordo di investimento per l’acquisto di almeno il 51% di Aplos

CHL ha siglato un accordo per l’acquisizione di una partecipazione societaria tra il 51% e il 100% in Aplos S.p.A. Con questa operazione il Gruppo quotato al primo mercato di Borsa Italiana entra da protagonista nel mercato delle multi-utility.

Aplos è una realtà che opera con successo nel settore dell’energia e più precisamente nella rivendita di servizi di luce e gas. Con questa operazione Aplos potrà commercializzare, tramite le proprie reti vendita sparse in tutta Italia, con il sistema della bolletta unica in prepagato, le utenze di luce-gas- internet e telefonate.

Attiva dal 2017, Aplos ha chiuso lo scorso esercizio con un fatturato di Euro 1,248 milioni.

L’operazione, soggetta al verificarsi di alcune condizioni tra cui la stima periziale da parte di un esperto indipendente, è stata valutata tra euro.2.579.680 e euro 3.095.616.

L’operazione complessiva prevede che CHL acquisisca la Partecipazione in Aplos mediante conferimento pro quota della Partecipazione da parte dei soci storici di Aplos, Gm Srl, GSG Srl, Stefano Ribaldi, Stefano Sarcina Staffa, a liberazione di un aumento di capitale con esclusione del diritto di opzione (“Aumento di Capitale Riservato CHL”) e riservato ai Soci Storici Aplos ai sensi e per gli effetti di cui al combinato disposto degli articoli 2343-ter, comma 2, lett.b), 2440 e 2441, quarto comma, primo paragrafo del cod.civ., che sarà deliberato dall’Assemblea dei soci CHL, con conseguente attribuzione di azioni CHL a favore dei Soci Storici Aplos (che non sono parti correlate di CHL) e dei soci Aplos che comunque volessero aderire all’operazione.

Inoltre l’accordo prevede, oltre alle garanzie delle parti, standard per questi tipi di operazioni, anche un patto parasociale legato al governo della società e ad un lock-up sulle azioni CHL emesse al servizio del conferimento.

Precedente "Cammin'abile", in carrozzella nel cammino di Santiago Successivo La sperimentazione 5G in Toscana

Lascia un commento