CHL S.p.A.: Concluso con la sottoscrizione del 100% l’Aumento di Capitale in Opzione

FIRENZE – In data 5 settembre si è chiuso, in anticipo rispetto al termine previsto, l’aumento di capitale sociale di CHL con la sottoscrizione complessiva del deliberato per un controvalore di €.1.454.176,87.

Nell’ambito del Collocamento privato, successivo al Periodo di Offerta conclusosi lo scorso 25 luglio, sono state integralmente sottoscritte nr.116.220.856 Nuove Azioni al prezzo di €.0,006 ciascuna (corrispondente al prezzo per azione offerto nell’ambito del Periodo di Offerta e della successiva Offerta in Borsa) ad integrale sottoscrizione dell’Aumento di Capitale in Opzione per un controvalore complessivo di €. 697.327,14.

Nel dettaglio il collocamento privato è stato sottoscritto:

– per un controvalore di €.226.426,89 da alcuni soci che hanno fatto versamenti dal 6 agosto al 5 settembre 2019 (Fichimori Srl per €.59.462,16 e CoGeFit srl per €.166.964,73).

– per un controvalore di €.9.500,00 da un soggetto terzo non socio

– per un controvalore complessivo di €.372.016,90 dagli ex obbligazionisti del prestito “CHL 6% 2014-2018 convertibile” che hanno effettuato il pagamento del prezzo di sottoscrizione mediante compensazione dei crediti vantati dagli stessi nei confronti della Società Emittente.

– per un controvalore di €.89.381,35 da altri soggetti che hanno pagato la sottoscrizione tramite la compensazione dei propri crediti certi, liquidi ed esigibili, nei confronti della Società.

Pertanto all’esito del Periodo di Offerta, dell’Offerta in Borsa e del Collocamento Privato, l’Aumento di Capitale in Opzione si è concluso con la sottoscrizione complessiva di tutte le nr.242.367.812 Nuove Azioni offerte per un controvalore di €.1.454.176,87 con una percentuale di successo pari al 100%. Pertanto il Consiglio di Amministrazione di CHL ritiene che la Società disponga delle risorse finanziarie necessarie a coprire il fabbisogno finanziario complessivo netto di Gruppo per i prossimi 12 mesi successivi al 31 marzo 2019.

Inoltre l’Emittente sottolinea che per la sottoscrizione dell’Aumento di Capitale in Opzione non sono stati utilizzati i versamenti, in conto futuro aumento di capitale, effettuati da alcuni soci nel periodo 1 gennaio-31 marzo 2019.

Precedente Gruppo CHL: Siglato accordo con Open Fiber per l’utilizzo dell’infrastruttura di rete in tutta Italia Successivo Erasmus+ a Corri la Vita: aperte le iscrizioni