Lucia Votano premiata a Cortona nell’ambito del riconoscimento internazionale SEMPLICEMENTE DONNA

AREZZO – Tra i premiati nell’ambito del riconoscimento internazionale “SEMPLICEMENTE DONNA”, Lucia Votano è in prima linea nell’opera di sensibilizzazione contro la violenza femminile.

Venerdì 23 novembre 2018 alle ore 21,00 presso il Teatro Signorelli di Cortona, sito in P.zza Luca Signorelli (Arezzo), Lucia Votano, fisico e dirigente di ricerca associata all’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), sarà premiata in occasione della cerimonia di assegnazione del Premio Internazionale “SEMPLICEMENTE DONNA” Harmony Award per la ricerca scientifica.

Giunto alla sua sesta edizione, il riconoscimento – che omaggia la tenacia delle donne per i valori positivi che incarnano – ha come obiettivo fondamentale la lotta alle violenza contro le donne, spesso osteggiate dal potere dominante, ma decise a lottare in quanto rappresentanti di nuovi saperi, valori e passioni.

Ancora oggi l’equilibrio di genere in ambito scientifico non è stato raggiunto: la percentuale di ricercatrici nei laboratori italiani si aggira sul 30% del totale ma, quando si raggiunge l’apice della carriera come Professore ordinario o Dirigente di ricerca, la percentuale si abbassa drasticamente a circa il 5%.

Veicolando un messaggio di grande attualità, che punta alla divulgazione solidale di un chiaro appello di pace, nonché di impegno sociale e civile, “SEMPLICEMENTE DONNA” intreccia testimonianze esemplari, raccontando il valore e la ricchezza umana e professionale offerta dalle donne alla società e gettando le basi per un progetto educativo e culturale di contrasto alla violenza che possa durare nel tempo.

Con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Arezzo, alle ore 11.00 dello stesso giorno, Lucia Votano incontrerà gli studenti delle Scuole Superiori della Provincia per un dibattito sulle questioni centrali relative alla mission e alle finalità del premio, oggetto degli incontri istituzionali previsti per il pomeriggio.

Lucia Votano – premiata in virtù dei meriti relativi a una carriera dedicata alla ricerca e alla divulgazione scientifica – ha svolto la sua attività tra il CERN, i Laboratori Nazionali di Frascati e del Gran Sasso e DESY ad Amburgo. È stata la prima donna chiamata a dirigere i Laboratori Nazionali del Gran Sasso, il più grande laboratorio sotterraneo del mondo, dove si svolgono esperimenti di frontiera sui neutrini e la materia oscura. Tra i protagonisti della scoperta, in modo diretto, delle oscillazioni dei neutrini con l’esperimento OPERA, al momento partecipa al progetto JUNO in fase di costruzione nella Cina meridionale.

Cordiali saluti,

Erika Di Giulio
giornalista e consulente editoriale
[email protected]
uff. +39.06.7720.9020

Precedente The Mall Luxury Outlets posrta a Firenze la magia del Natale con un allestimento esclusivo firmato da Vincenzo Dascanio Successivo Inquinamento atmosferico: quali sono i rischi per la salute e come difendersi?

Lascia un commento

*