Nuova Bufala su whatsapp: Le Poste Italiane regalano 200 euro in contanti

FIRENZE – La nuova truffa arriva con un messaggio che attribuisce all’azienda Poste Italiane un regalo pari a 200 euro in contanti che si possono ottenere cliccando su un semplice link.

Il messaggio riporta: «Guardaaa! Le Poste regalano 200€ in contanti!!!» e prosegue con un link dal quale si dovrebbe ottenere il regalo al quale tutti aspirano. Non lo riporteremo, e soprattutto vi segnaliamo che si tratta di una truffa perpetrata a chiunque caschi nel tranello del guadagno facile. L’iniziativa di Poste Italiane non compare in alcun canale ufficiale dell’azienda e accedere a quel link è pericoloso per i vostri dati personali e per le vostre coordinate fiscali.

La truffa si manifesta nel classico stile: un questionario in cui dovete cliccare sulle risposte fino allo step finale in cui vi vengono chiesti i dati personali. Tutto ciò che dovete fare è chiudere la pagina e non cliccare, e soprattutto avvisate l’utente che vi ha inoltrato il messaggio.

Il nostro archivio ricorda truffe dello stesso taglio, come accadde con il voucher offerto da Decathlon, il buono spesa di 150 euro di Eurospin per festeggiare il Natale, i biglietti gratis di Disneyland e soprattutto il codice segreto per vincere un iPhone XS a un euro. Ciò che bisogna sempre ricordare è che le aziende sono estranee a queste iniziative e molto spesso sui loro canali ufficiali pubblicano un avviso per mettere i clienti al corrente di una truffa costruita con il loro marchio.

Soprattutto ricordiamo: le promozioni non vengono inoltrate tramite la messaggistica privata. Quando riceviamo un messaggio da parte di un contatto nel quale veniamo invitati a cliccare su un link per ricevere un premio in denaro o un buono spesa siamo sempre di fronte a una truffa. Poste Italiane, dunque, non regala 200 euro in contanti dopo un semplice questionario.

I profiili che appaiono in fondo alla pagina dopo il messaggio nell’immagine precente sono falsi e scrivono finti messaggi su facebook, tra l’altro senza la possibilità di aprirli.

Precedente Bellosi presidente U. S Casellina: "Comportamento dei nostri ragazzi ingiustificabile, chiedo scusa a tutto il movimento calcistico" Successivo DIMENSIONE MEMORIA Uno spazio sospeso tra arte teatrale e analisi bioenergetica